Famiglia

È un obiettivo fondamentale dell’Istituto Sacro Cuore, promuovere qualsiasi occasione che favorisca la reciproca conoscenza ed amicizia tra gli alunni ed i genitori, al fine di creare un clima di intensa e proficua collaborazione.

Tutto questo si concretizza attraverso:
  • le assemblee di classe (almeno due durante l’anno scolastico), come momento privilegiato di dialogo e di messa a punto di utili iniziative;
  • la disponibilità dei docenti ai colloqui personali con i genitori (a cadenza bimestrale e quadrimestrale), per illustrazione del documento di valutazione;
  • momenti di accompagnamento formativo (incontri formativi, celebrazioni liturgici);
  • momenti di festa con il coinvolgimento dei genitori nella preparazione; 
  • spettacoli teatrali di indiscusso valore formativo;
  • preparazione di una fiaba per la festa di San Francesco di Paola al teatro San Rocco, Patrono della nostra Parrocchia; 
  • le gite e le uscite culturali anche con la partecipazione dei genitori. Per coloro che desiderano avere un incontro con gli insegnanti sono possibili colloqui periodici sia individuali sia collettivi, da concordare.

ALUNNI IN SITUAZIONE DI HANDICAP

L’organizzazione dell’attività scolastica rivolge un’attenzione particolare alle esigenze degli alunni in situazione di handicap o che presentano difficoltà di apprendimento. L’azione della scuola, verificata  con gli operatori socio-sanitari che entrano in relazione con gli alunni, contribuisce alla stesura e alla verifica periodica di progetti educativi individualizzati (diagnosi clinica per la documentazione dell’handicap, diagnosi funzionale per le nuove segnalazioni, profilo dinamico-funzionale, anche con il coinvolgimento della famiglia). La programmazione individualizzata, per quanto possibile, viene  integrata a quella della classe di appartenenza. La responsabilità educativa dell’integrazione degli alunni  in situazione di handicap è di tutto il team insegnanti, nonché dell’istituzione scolastica in tutte le sue componenti. Come ogni attività didattica, anche l’attività di sostegno si pone:

FINALITÀ, OBIETTIVIMETODOLOGIE che sono contenuti nel Piano Educativo Individualizzato, steso annualmente.

ALUNNI STRANIERI

L’integrazione degli alunni stranieri si inserisce nel Progetto Formativo della Scuola, Progetto che si apre a quanti mostrano di apprezzare e condividere la proposta educativa. La Scuola, offrendo un servizio pubblico, garantisce il pluralismo culturale, aiuta a comprendere le diverse realtà dei popoli, promuove un’accoglienza serena, vissuta in un'ottica di comprensione, rispetto, dialogo e tolleranza, in una prospettiva che si apre all’universale.